Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Che cos'è la Sindrome di Gilbert

che cos e la sindrome di gilbert

Che cos'è

È una condizione abbastanza frequente (circa 8% della popolazione adulta) nella quale i soggetti che ne sono affetti presentano un aumento, di solito fluttuante, della Bilirubinemia nel siero. Se la bilirubinemia raggiunge livelli più elevati (maggiore di 2.5 mg/dl) si può avere la comparsa di una colorazione gialla delle sclere (ittero).

Si tratta di un'alterazione verosimilmente a carattere ereditario che non crea alcun tipo di problema sia sulla qualità, sia sulla quantità di vita dei soggetti che ne sono affetti. In alcune condizioni (febbre, infezioni, stress, digiuno prolungato soprattutto di sostanze grasse) si può avere un netto incremento della bilirubinemia che tuttavia ritorna prontamente nella norma quando cessano queste situazioni anomale.

La diagnosi

Per la Diagnosi occorre che vi sia un aumento della bilirubinemia, prevalentemente indiretta, normalità stabile di tutti i tests di funzionalità epatica ed un'ecografia normale. È molto difficile oggi che si effettui una biopsia epatica per una tale diagnosi.

La prognosi

La Prognosi è, come si è detto, eccellente. Non vi sono, infatti, effetti nocivi sulla funzione epatica.

La terapia

La terapia è inesistente, visto che tale forma è benigna e non progressiva.

Leggi anche:
La bilirubina è una sostanza prodotta dalla degradazione dell'emoglobina. Valori alti o bassi possono essere indice di particolari disturbi.
02/02/2018
06/02/2007
TAG: Fegato | Gastroenterologia | Epatologia | Adulti