31-10-2002

Lettura dei risultati d'analisi

Problema tri.test valori Alfafetoproteina.
Sono una donna alla sua prima maternità, adesso sono alla 19+3 settimana,ho un'età di 33 anni. Desidero un vostro parere su il mio quesito che mi crea in questo momento Ansia è angoscia.
Alla 16+3 settimana ho fatto il tri test ed i seguenti valori:AFP 13ng/ml, HCG 28900 mIU/ML, UE3 1,20ng/ml. Da questi valori risultava un rischio di 1:99 , l'analista mi chiede ad una settimana di distanza precisamente alla 17+3. settimana di rifare il prelievo del sangue per rivedere il valore dell'alfafetoproteina che regolarmente faccio ( non a digiuno ) mi viene un risultato di 24ng/ml che inserito nel software insieme ai precedenti valori di HCG e di UE3 da un rischio per la trisomia 21 di 1:1062.Quindi mi dice di stare tranquilla e di non fare nessun altro esame.
Io vi chiedo se tutto ciò è normale? questa variazione di AFP da 13 a 24 ng/ml , e poi mi chiedo che il valore di 24 non è sempre inferiore al limite inferiore del 2° trimestre che è 35?
Nella settimana 18+5 avevo fatte delle analisi in un centro diverso ma con altro sistema , dove risultava il valore dell’AFP 19.7 UI/ml ma questo non mi dice niente , dall'analista mi viene detto che dalla 18° alla 22° settimana il valore dovrebbe essere inferiore a 50 ma questo non mi chiarisce ancora niente.
Dove ho fatto il tri test mi viene detto che l'ecografia della 21° settimana mi potrà dare ulteriori risultati , ma questo è vero?.
Spero che possiate darmi un vostro parere ci tengo adesso mi sento sola, perfino il mio ginegologo mi ha detto che se l'analista a detto di stare tranquilla , non ci sono problemi , senza aver visto il tri test.

Grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, il valore assoluto dell’AFP non ha di per sé molto significato. In genere il laboratorio indica a fianco quali sono i valori di normalità relativi ad una determinata settimana di gravidanza secondo la metodica utilizzata o, meglio, esprime il valore ottenuto in MoM (multiple of the median), che altro non è che il rapporto tra il livello dell’analita nel campione in esame (nel suo caso il valore dell’alfafetoproteina) e il valore mediano della distribuzione dei valori che quello specifico laboratorio ha trovato in un certo numero di gestanti valutate nella stessa settimana di gravidanza in cui si trova la gestante in esame. Credo che possa stare serena se il laboratorista le ha detto che è tutto nella norma. Tuttavia, se non è ancora tranquilla, non abbia timore di disturbare e si faccia spiegare dal medico del laboratorio o dal ginecologo il significato dei risultati ottenuti con il referto alla mano. Cordiali saluti
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!