L’ESPERTO RISPONDE

melasma: 1° fotoprotezione

Buongiorno.Sono una ragazza di 29 anni.Da 6 anni lotto contro il melasma (ho smesso di prendere le pillole, ho utilizzato costantemente creme schiarenti e ho evitato l'esposizione al sole) ma solo da quest'inverno ho deciso di rivolgermi ad un centro estetico cominciando con le sedute di luce pulsataIeri ho effettuato la sesta sedutaI risultati... Leggi di più sono scarsi in confronto alle mie aspettative. Avevo 2 macchie sfumate sulle guancie e due delimitate su fronte e baffi. Adesso quelle sulle guance si sono sfumate ancora di più schiarendosi leggermente, quella sui baffi si è schiarita sopratutto sul lato destro mentre sul sinistro è rimasta definita (?)Quella sulla fronte invece era la più recente, comparsa dopo aver smesso di prendere le pillole (è normale?) ed è quasi sparita dalla posizioneprecedente (in mezzo alle sopracciglia) ma si è "espansa" sulla fronte alta.Il mio dubbio è il seguente:Siamo a maggio e il sole è già estivo. Vorrei abbronzarmi moderatamente perchè essendo da anni che non prendo il solela mia pelle si è sensibilizzata notevolmente e sopratutto sono troppo bianca e non mi piaccio. Il mio estetista afferma che non ci siano controindicazionidovute al sole, cioè lui sostiene che possa mettere una protezione più bassa di quella che metto (metto la 50+ e lui consiglia la 30), che possa continuare a fare sedute anche d'estate e che posso riprendere le pillole.Sono perplessa, non mi fido. Ho fatto l'ultima seduta ieri e lui mi ha detto di andare al mare anche subio e poi tra una settimana di tornare da lui pervedere come ha risposto la pelle. Come mi comporto?

Risposta del medico
Specialista in Dermatologia e venereologia e Microbiologia e virologia

gentile signorina,il melasma è dovuto al sole ed  agli ormoni quando si ha predisposizione individuale.ha ben ragione di dubitare dei consigli di chi la vuole esporre alla luce del sole e/o alle lampade abrozzanti sotto l'effetto della pillola contraccettiva quando ha palesemente predisposizione al cloasma.tali improvvidi trattamenti, non potrebbero altro che peggiorare la sua situazione.il sole la abbrozzerebbe al punto da attutire il contrasto rendendo provvisoriamente meno evidente la dermatosi...in autunno però raccoglierebbe i frutti di un sensazionale peggioramento.si rivolga ad un dermatologo, ne segua i consigli.potrà esporsi modicamente al sole, eviti le lampade abbronzanti ed attui i presidi per limitare il danno così come le consiglierà, secondo scienza, lo specialista della pelle.cordialmentedott. Maurizio Bevilacqua

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Siracusa (SR)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Roma
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Barga (LU)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Salerno (SA)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Palermo (PA)
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia
Prov. di Milano
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Perugia
Specialista in Dermatologia e venereologia e Dermosifilopatia
Salerno (SA)