Buonasera, Mio marito(48 anni,140 kg,ma senza patologie) ha fatto la risonanza magnetica e dalla diagnosi compaiono delle ernie nella parte lombare e sacrale. Da lì la cura di cortisone. Alla prima puntura non ha più sentito le gambe,e ha perso la sensibilità dal bacino in giù fino ad arrivare all'incontinenza urinaria.Poi piano piano aveva riacquistato un po' di sensibilità e sentiva formicolio ma il problema urinario persisteva e anche la debolezza agli arti inferiori. È stata ripetuta un'altra risonanza e compare un graffio alla guaina mielinica a livello dorsale. I medici hanno parlato di mielite del midollo spinale. Ancora devono fare accertamenti con la puntura lombare. Cosa comporta questo problema? Mio marito potrà riacquistare la mobilità e il controllo vescicale? A cosa può essere dovuto questo graffio della guaina? In attesa di una vostra risposta,vi porgo i miei saluti Grazie mille