04-04-2018

Mielite ossea

Egregi Dottori,

Chiedo cortesemente la vostra attenzione per un problema che affligge mio nonno e non so cosa fare. Ha 77 anni e da circa 10 anni soffre di un dolore agli arti inferiori, prima zoppicava e basta poi la situazione è degenerata: negli ultimi 2 anni è stato costretto a muoversi con due bastoni, soffre si incontinenza e si è dotato di montascale ma nonostante queste mentalmente è lucido. I controlli hanno riconosciuto in lui la mielite ossea, il medico di fiducia inventa scuse per non effettuare il servizio a domicilio. Ho bisogno di un consiglio su qualsiasi rimedio o medicinale che possa farlo star meglio, esiste qualche centro specifico?(abito vicino a Milano) come posso cambiare medico di base? Vi ringrazio per la risposta anticipatamente.

Cordiali saluti.

Risposta di:
Prof. Guido De Filippo
Specialista in Chirurgia vascolare e Chirurgia vascolare e angiologia
Risposta

la mielite per definizione prevede dei riassorbimenti ossei, cosiddetti "sarcofagi" . Posso sapere se questi focolai ossei si sono fistolizzati?

TAG: Anziani | Apparato circolatorio | Arti inferiori | Chirurgia | Chirurgia vascolare | Malattie della circolazione | Malattie neurologiche | Neurologia | Ossa | Reumatologia | Sistema Muscolo-Scheletrico | Sistema nervoso | Terapie