16-01-2017

Millimetrica lesione focale ipoecogena

Sono una donna di 46 anni, altezza 176 cm e peso 77 kg. Ho il colesterolo 236. Ho appena ritirato il referto di un'ecografia all'addome superiore. Il referto dice: In anamnesi colecistopatia litiasica. Meno evidenti, ma sempre riconoscibilli micro formazioni calcolotiche a carico di lume di colecisti. Possibile la presenza di millimetrica lesione focale ipoecogena adesa alla parete di infundibolo dello stesso viscere. Non impegno di albero biliare. Fegato sempre privo di lesioni focali difuse. Privi di significative modificazioni i rimanenti riperti.

Sono preoccupata. Nell'attesa le invio cordiali saluti.

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

Gentile Signora, in presenza di calcolosi della colecisti, solo se è sintomatica (almeno un episodio di colica biliare) c'è indicazione all'intervento di colecistecomia. La lesione millimetrica, anche se non ne sono precisate le dimensione, non è al momento un'indicazione all'intervento.
Tenendo presente che lesioni focali subcentimetriche sono quasi sempre di natura benigna, consiglierei di ripetere un'ecografia epatica a distanza di almeno sei mesi ed eventalmente approfondire l'iter diagnostico con una risonanza magnetica. Saluti.

TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia