Buonasera, scrivo per mio padre, operato quatto anni fa di ka al colon, terzo stadio a, ovvero un solo linfonodo coinvolto. Dopo i cicli di chemio, mio padre ha fatto sempre continui e regolari controlli che non hanno mai evidenziato nulla, fino all'anno scorso, quando da ecografia, è emersa una lesione ipoecogena, da tipizzare mediante tac. Mio... Leggi di più padre ha effettuato anche un ecografia a contrasto che ha dato come responso probabile angioma.Angioma confermato anche dalla tac con mdc che ha evidenziato un altro piccolo angioma; il primo di 13 millimetri e il secondo di 5. Tali angiomi, al successivo controllo con ecografia, sono diventati di 10 e 8 millimetri.(marzo). All'ultimo controllo invece, di ieri, l'eco parla di una sola lesione di 17,5 mm. Ecco il referto: si conferma nel quinto segmento lesione ipoecogena, già nota, con diametro massimo in crescita pari a 1,75 cm. L'ecografista, non ha specificato ulteriori approfondimenti ma possibile che un angioma (che detto da lui, non dovrebbe avere la tendenza all'accrescimento), sia aumentato di 5 millimetri in pochi mesi? e perché ha specificato "in crescita"? Visto che di solito qualche millimetro di differenza tra un eco e l'altra c'è. Ha dato per scontato che le misurazioni precedenti fossero giuste e idem la sua o ha capito che è in crescita da qualcosa d'altro? Il nostro medico di famiglia ci ha suggerito di chiarire con lui se si tratta di una effettiva crescita (come può stabilirlo?) o di una differente misurazione ma lui attualmente è in ferie e anche l'oncologa quindi siamo un po' in ansia. Aspettiamo risposta, grazie.