Egr. Dottore, ho mia madre che circa 4 anni fam e stata colpita da ictus con conseguenten emiplegia dell'arto superiore e i9neriore destro; dopo un ottima ripresa, soprattutto della deambulazione (riusciva a muoversi abbastanza agevolmente con l'uso del tetrapode), da un anno e mezzo a questa parte, a causa di problemi anche extra malattia (non Le... Leggi di più sto a dire quali) ha avuto un peggioramento che a tutt'oggi l'ha riportata su una sedia a rotelle; la sua grande difficoltà, comunque, deriva dal fatto che, sono iniziate e sono sempre in maggiore aumento le mioclonie da ictus, così definite dai medici che l'hanno visitata); questa ultimamente si manifestano soprattutto nel mmento in cui si allunga a letto e, sono talmente forti e frequenti che, partono dalla gamba destra e arrivano a farle sobbalzare anche la testa - le assicuro è un qualcosa di spaventoso in una donna di appena 63 anni!- addirittura le impediscono di dormire perchè persistono nel sonno e la svegliano - abbiamo provato e tentato di tutto: attualmente lei fa 4 sedute settimanali di fisioterapia - come farmaco prende lioresal da 25 mg. 3 compresse al dì - due anni fa ne prendeva 2 da 10 mg. - i medici dicono che si tratta di mioclome da ipertonia muscolare e non sono legate a fattori epilettici poichè l'elettroencefalografia è risultata buona; i consigli consigli che abbiamo avuto: farle fare molti allugamenti muscolari contrari al movimento in cui avviene la scossa mioclonica; aumentare lil dosaggio del lioresal ; infiltrazioni di botulino (ho paura!).La prego, e glielo chiedo disperatamente, di indicarmi qualcosa, qualcuno per risolvere almeno in parte questo problema; cosa dobbiamo fare? Non si riesce a condurre più una vita normale, di notte non si può dormire di giorno si soffre, ci deve essere una soluzione! La aspetto con ansia e La saluto cordialmente