13-12-2017

MTS...o prostatite

Gentili dottori,

come scritto in precedenza ho avuto un rapporto orale non protetto con una donna.....dopo 4/5 mesi ...credo ho cominciato ad avvertire dolore misto a bruciore dopo la minzione mi sono recato da un urologo che dopo visita rettale mi ha riscontrato la prostata infiammata (passo 5/6 ore al giorno a guidare incessantamente da circa 5 anni) ho spiegato al dottore che ho avuto questo rapporto orale e per precauzione mi ha fatto fare un tampone uretrale per clamidia e candida (esito neg) urinocultura (neg) spermiocultura per clamidia micoplasma hominis ureaplasma,.... liquido seminale ...gonorrea il tutto negativo....da emocromo e altri esami del sangue tutto negativo anche hiv il medico mi dice che è prostatite abatterica .secondo voi ci sono altre analisi da fare o la mia sta diventando una psicosi?

Risposta

Onestamente mi sembra che abbia fatto un giusto percorso diagnostico escludendo completamente malattie sessualmente trasmesse tra l'altro anche difficilmente trasmissibili rapporto orale probabilmente si tratta di una forma di infiammazione prostatica e non di infezione, sarà necessario iniziare una cura decongestionante prostatica

TAG: Andrologia | Ghiandole e ormoni | Organi Sessuali | Salute maschile | Sessualità | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!