Gentilissimo dottore,vorrei sottoporle il mio problema . Ho 42 anni e quando ne avevo 14 mi è stato diagnosticata una necrosi asettica dell’epifisi distale del 2° raggio al piede destro o meglio definita malattia di koler 2. All’epoca mi venne ingessato il piede per 30 giorni e poi portai un plantare per un periodo. In tutti questi anni il piede ha continuato a farmi sempre male : niente tacchi, niente scarpe normali, camminate fatte sempre con dolore e a volte parecchio dolore. Ultimamente mi pare che mi faccia più male del solito poiché anche stando in pantofole e già dal mattino mi sento dolore. Ora mi chiedo se a distanza di tanti anni non si possa fare qualcosa di più concreto visto i progressi della medicina. La ringrazio moltissimo per il tempo che vorrà dedicarmi.