Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

25-07-2018

Neonata e herpes labiale

Buongiorno,

Scrivo per un chiarimento sull'argomento neonato e herpes labiale. Ho avuto una bimba una settimana fa, lunedì 9 luglio, in ospedale praticano il rooming in quindi è stata 24h su 24h in camera con me. Durante la visita parenti è venuta mia suocera (il giorno dopo, martedì 10 sera), non aveva sintomi e segni evidenti di herpes, le avevo spiegato la pericolosità del virus su un neonato, ma ad una certo punto la vedo che si bacia la mano e tocca quella della bimba. Sabato mattina la incontro e noto che le uscito l'herpes (mi dice da venerdì, altrimenti se le fosse venuto già martedì o avesse solo avuto sintomi come prurito e fastidio non sarebbe venuta in ospedale), fortunatamente ero in macchina e la bimba era sul sedile posteriore quindi lei l'ha vista solo tramite vetro a protezione. Lo sta trattando con aciclovir crema ma io ovviamente in questi giorni non gliela farò vedere né toccare (a parte il contatto di martedì e l'incontro di sabato non ci sono stati altri contatti tra lei e la bimba, nessun bacio in faccia ma solo quell'episodio accaduto in ospedale). Ora le chiedo: può aver creato danni il fatto che le abbia baciato la mano, pur senza segni e sintomi di herpes labiale, quando questo si è poi manifestato solo 3 giorni dopo? La bimba non presenta sulla cute o mucose vescicole o bolle tipiche (sull'occhio destro ha una macchiolina con un punto bianco in mezzo ma mi pare di ricordare che l'abbia sempre avuta) la sto tenendo controllata, mangia, dorme, cresce bene ed ha già recuperato il calo fisiologico, non ha febbre (36.5 gradi). Sono preoccupata per i possibili danni che possa fare, tant'è che ho quasi timore ad uscire di casa per una passeggiata per paura di incontrare qualcuno che la possa toccare o baciare le mani. Devo avere motivo di preoccuparmi? Cosa devo tenere controllato? Grazie per la risposta e buona giornata.

Risposta di:
Dr. Marcello Palmeri
Specialista in Gastroenterologia e Pediatria
Risposta

Cara giovane mamma, mi rendo conto che quando si parla di neonati si entra sempre nel panico sempre nel panico. Effettivamente, contrariamente a quanto si possa pensare, il neonato è vulnerabile. Non c'è dubbio che l'infezione da HSV1 può essere pericolosa a quest'età, però solitamente il contagio si verifica quando le tipiche lesioni sono presenti. Non esiste da nulla da fare a livello preventivo dopo il presunto contagio, solo aspettare. Quindi "chi vivrà, vedrà". Saluti

TAG: Bocca e denti | Effetti Collaterali | Genitori | Infezioni | Malattie infettive | Mamma | Microbiologia e virologia | Neonati | Pediatria | Virus
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!