Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

18-04-2013

non ci sono effetti collaterali importanti

Buongiorno. Soffro da molti anni di gastrite cronica, in assenza di HP,accertata tramite gastroscopia. I primi tempi non ho assunto alcuna terapia, ma poiché sono ipossurrenalica e devo assumere quotidianamente idrocortisone, ho iniziato a prendere lansoprazolo 30 mg (1 cp./die) che però, dopo circa 1 anno e mezzo, ho dovuto sostituire con omeprazolo 20 mg. poiché era intervenuta una fastidiosa nausea che i medici hanno attribuito ad una sorta di assuefazione al primo farmaco. Poiché sono destinata ad assumere a vita questo tipo di terapia, quali inconvenienti possono intervenire? Ci sono controindicazioni all'assunzione prolungata di questi tipi di farmaco?Grazie per la disponibilità e cordialitàClelia
Risposta di:
Dr. Franco Scaldaferri
Specialista in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Risposta

 cara signora,

fortunatamente questa classe di farmaci non si associa a complicanze  gravi, anche se qualche effetto collaterale alla lunga si può mostrare. Credo comunque che nel suo caso i benefici superino i potenziali effetti collaterali che sono:
- possibile diarrea, che può associarsi alla sindrome da sovraccrescita batterica dell'intestino (overgrowth batterico), con anche possibili selettivi malassorbimento di alcuni micronutrienti
- micropolipi dello stomaco, di solito benigni, espressione diciamo di una certa sofferenza gastrica
- cefalea

Oltre a questi poi ci potrebbero essere anche effetti collaterali molto più rari che non mi sembra neanche il caso di nominarli.

cordialmente

TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!