Buongiorno, ho 29 anni e vi scrivo perché da un paio di mesi soffro di otite esterna. Inizialmente il medico pensava fosse di origine batterica, ma poi facendo (dopo diverso tempo e cure che non davano grossi benefici) un tampone auricolare si è rivelata un'otite micotica che ho iniziato a curare con antimicotici da ormai 10 giorni.Il dolore e il prurito sono praticamente spariti, ma continua a permanere un fastidioso ovattamento auricolare: sento l'orecchio completamente tappato, ma la cosa che mi preoccupa di più è il fatto che quando c'è silenzio avverto un fruscio pulsante, come se sentissi il sangue scorrere a ritmo col battito cardiaco. Il mio medico curante sembra non darci peso dice che è conseguenza dell'otite e delle sue secrezioni. Non è un suono forte, ma è fastidioso e leggendo in internet ho letto che può essere sintomo di problemi vascolari anche gravi. Volevo sapere se questo sintomo potrebbe invece essere semplicemente collegato al fatto che ho ancora l'orecchio tappato e che sia una semplice conseguenza dell'otite. Quando terminerò la cura tornerò a farmi visitare dall'otorinolarigoiatra, ma nel frattempo questo acufene pulsante mi preoccupa e ho paura che se si trattasse di una questione vascolare l'attesa possa essere nociva... Grazie!