Da oltre un mese ho una parestesia al dito mignolo della mano destra che si propaga fino all'inizio del polso. Il medico curante consultato telefonicamente, assume che potrebbe trattarsi di "cervicale" di cui soffro dopo la frattura del dente dell'epistrofeo verificatasi circa venti anni fa.