L’ESPERTO RISPONDE

Paura contagio HCV

Salve, sono una studentessa di infermieristica e vi scrivo perchè sono molto spaventata per ciò che mi è accaduto: qualche giorno fa stavo facendo una terapia ad una paziente con hcv, dovevo farle un farmaco in bolo, quindi apro il tappino colorato dell'ago cannula, inserisco la siringa e spingo lo stantuffo. Probabilmente l'ago non era pervio, quindi schizza fuori tutto il farmaco, principalmente sulla mia divisa: la mia paura risiede nel fatto che avevo visto che l'ago era sporco di tracce di sangue, e non so se mi è arrivata qualche goccia negli occhi. Io non ho sentito nulla, ma ho paura che mi sia arrivata negli occhi qualche microgoccia impercettibile di farmaco misto a sangue, e che mi sia così infettata.Le mie domande sono: 1) è vero che per essere infettati con hcv sono necessarie delle quantità di sangue abbastanza significative? 2) è possibile che mi sia infettata durante questo episodio? 3) durante le ore successive ho sentito come un "dolore" strano ad un occhio, può essere collegato a tutto ciò? 4) farò degli esami anti-HCV ad un mese esatto dall'accaduto: se negativi, potrò considerarli attendibili? e con che percentuale? 5) ad un mese di distanza, sono già evidenti le transaminasi alte qualora sia stata infettata? Vi ringrazio infinitamente in anticipo per le risposte che mi darete.

Risposta del medico
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna

Penso che tu possa escludere di esserti contagiata anche se sarebbe bene cosa che probabilmente hai già fatto che tu avvisassi la direzione sanitaria.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
epatite-c-niente-vaccino-ma-nuove-cure-in-arrivo--
Epatite C: niente vaccino, ma nuove cure in arrivo
4 minuti
Epatite C: attenti a dove fate i tatuaggi
1 minuto
Epatite C: attenti a dove fate i tatuaggi
Sesso sicuro post Covid: i consigli da seguire
2 minuti
Sesso sicuro post Covid: i consigli da seguire
Fase 2 coronavirus: come ridurre il rischio di contagio dal 4 maggio
3 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Palermo (PA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Siena (SI)
Specialista in Gastroenterologia e Igiene e medicina preventiva
Prov. di Messina
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Igiene e medicina preventiva
Prov. di Viterbo
Specialista in Gastroenterologia e Igiene e medicina preventiva
Prov. di Genova
Specialista in Gastroenterologia e Igiene e medicina preventiva
Prov. di Roma
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Igiene e medicina preventiva e Medicina del lavoro
Verbania (VB)
Specialista in Colonproctologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Cantù (CO)