Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-01-2014

pH-metria

Salve,da parecchio tempo, diciamo circa un anno, ho notato che spesso, bevendo anche moderate quantità di vino o birra (niente superalcolici), soprattutto a cena, il mattino successivo mi risveglio con le narici secche, fortemente infiammante e quasi completamente chiuse, e conseguentemente un dolore molto forte nella parte superiore del naso refrattario al trattamento con gli analgesici comuni (es. ibuprofene), mentre non avverto nessun fastidio in gola o allo stomaco. Riesco ad ottenere un po' di sollievo al dolore suddetto solo infilando un cotton fioc inumidito per tutta la lunghezza delle fosse nasali, un po' come quando si fa un tampone nasale, e riaprendo così meccanicamente il passaggio dell'aria nelle narici.Ho effettuato una tac al massiccio facciale che non ha evidenziato nulla di rilevante:"Normopneumatizzati e normotrasparenti i seni mascellari, sfenoidali e le celletteetmoidali. Ai limiti inferiori della norma la pneumatizzazione dei seni frontali, normotrasparenti. Nei limiti bilateralmente i complessi ostiomeatali.In asse il setto, con piccolo sperone osseo a sinistra." Anche gli esami del sangue, e una successiva ecografia all'addome superiore non hanno evidenziato nulla a carico del fegato e delle vie biliari.Vorrei sapere se tale infiammazione estremamente dolorosa può essere collegata a una qualche patologia a carico dell'apparato digerente (reflusso, esofagite, gastrite), e quali approfondimenti diagnostici sarebbe necessario effettuare.
Risposta di:
Prof. Marco Ruina
Specialista in Gastroenterologia e Malattie dell'apparato cardiovascolare
Risposta

 E' possibile che sia responsabile della sintomatologia un reflusso gastro-esofageo. Si consiglia di eseguire una pH-metria delle 24 ore per valutare questa eventualità

TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!