28-02-2018

Pillola e sintomi ovulatori

Ho iniziato questo mese l’assunzione della pillola progestinica Cerazette dal primo giorno del ciclo (con primo giorno intendo quando ho iniziato le perdite rosso vivo, il giorno prima ho avuto pochissimo spotting marroncino e non ero sicura se iniziare o meno). In ogni caso, dopo aver letto attentamente il bugiardino, ho atteso per sicurezza la decima compressa prima di avere un rapporto completo. Intorno al quattordicesimo giorno ho iniziato comunque ad avere qualche dolorino al basso ventre e perdite mucose liquide che mi hanno fatto sospettare l’ovulazione. Anche in questi giorni, alla ventesima compressa, mi capita di sentire doloretti a livello ovarico.

Le pillole sono state sempre assunte con regolarità, solo un giorno della prima settimana con un’ora di ritardo, non ho assunto farmaci o avuto episodi di vomito o diarrea. Mi chiedo se questi disturbi sono legati alla pillola o se c’é il rischio che l’effetto contraccettivo non abbia funzionato. Non cerco assolutamente una gravidanza in questo momento. Grazie

Risposta

Gentile ragazza, se,come dice,ha assunto la pillola con puntuale regolarità(la differenza di un'ora in una singola somministrazione è ininfluente) le probabilità di una gravidanza sono del tutto trascurabili.Penso invece che le modificazioni del muco vaginale che ha riscontrato siano da considerarsi,come prima ipotesi, correlate al cambiamento del suo naturale equilibrio ormonale in conseguenza dell'uso del farmaco in questione. Qualora comunque i sintomi dovessero persistere sarà opportuno contattare il suo medico di fiducia per una visita di controllo al fine di escludere eventuali situazioni di natura infettiva o infiammatoria. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani.

TAG: Farmacologia | Ginecologia e ostetricia | Giovani | Organi Sessuali | Salute femminile | Sessualità