Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

07-01-2019

plesso brachiale

Buonasera, In data 16/08/2018 ho effettuato un incidente in moto. Trasportato di urgenza mi hanno operato al muscolo deltoide ricucendomelo di 1,5 cm in quanto tagliato da un pezzo di vetro. Da li agonia pura, perso mobilità del braccio, tranne la mano che ha sempre funzionato, sia chiusura pugno, estensioni dita e buona presa. Prima ipotesi stiramento del plesso brachiale. Successivamente mi sono rivolto ad uno specialista che mi ha consigliato una risonanza magnetica 3d per evidenziare avulsioni o meno del braccio. Tutt'ora oggi per l'ospedale ricoverato era solo stiramento. Ed eccoci qua, ritirata oggi: Lo studio RM del rachide cervicale ha mostrato la presenza di sottile banda di alterato segnale, localizzata nella colonna posteriore dell'emimidollo sinistro, nel tratto compreso tra C4 del C5, compatibile con gliosi postraumatica. Lo studio MIELORM del sacco durale cervicale ha mostrato i seguenti reperti: - avulsione"parziale" della radice ventrale C5 di sx; - avulsione completa delle radici C6 di sx; - integrità delle radici C7 di sx; - integrità delle radici C8 di sx; - integrità delle radici T1 di sx. Lo studio RM del plesso brachiale ha mostrato marcato ispessimento ed aumento dell'intensità di segnale delle radici C5, C6 e C7 di sx, unitamente ad incremento dell'intensità di segnale delle corde laterale e posteriore, reperti indicativi di lesioni post-gangliari da trazione. Rigonfiamento fusiforme della radice C6 sinistra, reperto sospetto per neuroma "in continuità". Edema neurogeno da denervazione nei muscoli sovra - sottospinato e sottoscapolare sinistro. Il mio stato d'animo non è dei migliori, nonostante tutti i giorni cercavo di effettuare nei migliori dei modi fiseoterapia per vedere quel braccio tornare a muoversi. Ad oggi riesco ad alzare il braccio da terra per circa 15 cm, probabilmente aiutato dalla spalla o da altri muscoli, e flettere gomito in assenza di gravità. Secondo i fiseoterapisti che mi seguono, sentono delle piccole contrazioni sia nel bicipite sia nel deltoide. Qualcuno mi sa spiegare questo. Ora devo ritornare dallo specialista e decidere che (probabilmente) intervento effettuare. Quali sono i migliori centri? grazie infinite
Risposta di:
Dr. Daniele Prosetti
Specialista in Neuroradiologia e Radiodiagnostica
Risposta
Il trauma ha determinato l'avulsione parziale o totale di alcune radici, nonchè una sofferenza midollare sempre parziale. Il recupero sarà parziale ed impiegherà molto tempo. Le contrazioni muscolari sono probabilmente fascicolazioni da denervazione, appunto. Non crediamo che interventi chirurgici possano migliorare la situazione.
TAG: Neurochirurgia | Ortopedia e traumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!