buongiorno,dopo due settimane di tosse secca inizialmente solo la notte, poi anche di giorno, il medico di base mi ha dato augmentin 2 volte al di per un inizio di bronchite. Dopo il decimo giorno, seppur la tosse è diminuita moltissimo, il mio medico di base mi prescrive una rx al torace per un sintomo doloroso che parte dalla dx dello sterno e percorre il pettorale verso dx sino sotto l'ascella e poi si irradia alla scapola. A riposo non c'è dolore ma se tossico o inspiro profondamente o se premo sui punti della costola dx sento male. Nel frattempo ho fatto 6 gg di zitromax e bentolan 0.5 al di.Le riporto l'esito della Rx:non rilevabili segni di lesioni a focolaio in attività.Discreto rinforzo delle regioni ilari e peri ilari di verosimile natura bronchitica. E' presente una minima pinzatura pleurica basale a sinistra. E' presente un parziale impegno del seno costofrenico laterale di destra. Ombra cardiaca nella norma.Fatto visita dal pneumologo:dall'esame della lastra il medico dice che un piccolo versamento c'è ma non è assolutamente udibile allo stetoscopio. Mi ha sospeso l'antibiotico (dopo 8 gg di augmentin e 6 di zitromax) e dato bentelan 0.5 una volta al di per 7 gg. Posso stare tranquillo? continuo ad avere dolore al torace e spalla dx ma mi si dice essere cosa muscolare dovuta alla tosse pregressa..Ma se fosse pleurite, va bene la cura o dovrei prendere antibiotici? Aggiungo che sono 3 notti che mi sveglio sudato.