salve,ad aprile mi hanno asportato una cisti del bartolini, era diventato ascesso,dopo settimane di dolori atroci è stata asportata,hanno detto di averla asportata tutta, dopo un mese che tutto sembrava stabilito ho avuto un rapporto, e non è successo niente dopo più di un'altra settimana ho avuto un'altro rapporto e nel termine di tre giorni si era infiammata di nuovo dove l'hanno tolta,allora me l'hanno incisa .da allora è passato più di un mese ho avuto un'altro rapporto , sono andata in bici e x ora sto bene.siccome ,nel momento che l'hanno incisa la mia gine. ha detto che probabilmente non è stata tolta tutta x il fatto che essendosi formato ascesso è stato un pò coplicato. ora aspetto chiamata x rifare l'intervento e asportare eventuali residui,anche se la mia gine. non l'ho vista molta convinta.ora vorrei sapere secondo voi si è infiammata xchè veramente ci possono essere residui o può essere che la ferita interna era ancora fresca diciamo e c'è stato un'infiammo x questo? ora sto bene dovrei fare di nuovo l'intervento? solo che ho paura a fare qualsiasi cosa xchè ne ho passate davvero tante e brutte, xò ho in tenzione più in la di avere un figlio e ho paura che mi succeda durante la gravidanza, cosa mi consigliate ? grazi aspetto risposta :-)