Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

22-11-2018

Possibile chlamydia

Buonasera, sono una ragazza di 26 anni. Da qualche mese mi è stata diagnosticata una lieve ectropia del collo dell'utero, di cui mi sono accorta per i sanguinamenti post coitali. La prima colposcopia ha rilevato la presenza di un'infezione virale e mi è stato indicato un test per Hpv, risultato negativo per i ceppi oncogeni. La "piaghetta" è stata curata con cicatridina e non ha più dato problemi, ma durante la giornata avviso perdite di colore dal marrone chiaro al bianco e talvolta lamento un forte bruciore durante i rapporti. È possibile che abbia contratto qualche altra forma di infezione virale come ad esempio la chlamydia? Il mio dubbio è che non ho rapporti promiscui, io e il mio partner stiamo insieme da 5 anni ed eravamo entrambi vergini. Quindi come potremmo avere contratto delle malattie a trasmissione sessuale? Grazie, Cordiali saluti

Risposta di:
Dr. Maurizio Simonelli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Deve semplicemente fare dei tamponi vaginali per miceti e germi comuni e cervicali per Chlamydia, Ureaplasma e Mycoplasma per vedere se c'è un'infezione ed eventualmente trattarla.

TAG: Ginecologia e ostetricia | Giovani | Infezioni | Malattie infettive | Organi Sessuali | Salute femminile | Sessualità | Virus
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!