Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-09-2018

Possibile epilessia?

Salve. Sono una ragazza di 20 anni e circa 2 mesi fa ho avuto una crisi epilettica per la prima volta, con perdita di coscienza, lateroversione del capo, urlo e successive clonie diffuse. Non ho avuto altre crisi del genere, ma capita che durante alcune giornate mi senta disorientata e la testa "vuota", "leggera", e spesso ho difficoltà ad addormentarmi perché delle scosse molto forti mi fanno sobbalzare e ritornare allo stato di veglia non appena mi rilasso. Una volta, in piena notte, ho avvertito forte nausea e debolezza generale, come se stessi per svenire.

Ho fatto TAC (nella norma) ed EEG, cui risultato è: "attività di fondo costituita da ritmo alfa occipitale a frequenza media di 12-13 Hz, instabile, simmetrica, mediovoltata, reagente, frammista ad abbondanti ritmi rapidi talora organizzati in sequenze fusali. Beta in antero-laterale. Comparsa nel corso dell'iperpnea di 2 brevissime bouffées, della durata di meno di 1 sec, costituite da onde theta monomorfe frammiste ad onde a morfologia tendenzialmente aguzza, di maggior ampiezza sulle aree temporali di sinistra. Qualche rara e breve sequenza dello stesso tipo si riscontra a comparsa asincrona sulle aree laterali dei due emisferi nel corso di tutta la registrazione. SLI senza effetti". Sono in attesa di tornare dal neurologo, intanto vorrei che mi chiarisse questo risultato, mi sembra di capire che ci sono delle leggere anomalie. È possibile che crisi convulsive come la prima si ripetano? Grazie.

Risposta di:
Prof. Carlo Gandolfo
Specialista in Neurologia e Terapia fisica e riabilitazione
Risposta

Certamente deve essere rivalutata dal Neurologo dato che anche le mioclonie all'addormentamento potrebbero essere fenomeni di tipo epilettico. Senta lo specialista Neurologo che potrebbe richiedere anche l'esecuzione di una RM encefalica che dà più informazione della TC.

TAG: Cervello | Esami | Giovani | Malattie neurologiche | Neurologia | Sistema nervoso
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!