25-07-2012

possibili effetti da sospensione

Sono una donna di 27 anni. Da più di quattro assumo eutimil compresse 20 mg al giorno. Ho iniziato la terapia per problemi di attacchi di panico. All'eutimil avevo associato anche alprazolam, 50 mg al giorno. (questo attualmente, ho iniziato con l'alprazolam che ne prendevo una dose più elevata). Da un mese circa, mi sento molto meglio, e a giorni alterni ho iniziato a diminuire la dose di eutimil. Da una settimana, concluso il mese, ho interrotto la cura di eutimil. Ho avuto degli strani sintomi: prima di tutto il ritardo del ciclo, poi nausea, e giramenti di testa, più simili ad offuscamenti. Non ho attacchi di panico, ansia controllata e mi sento bene, a prate questi sintomi che si presentano soprattutto nel pomeriggio.Posso attribuire questi sintomi alla sospensione del farmaco?Quello che più mi desta curiosità è che è la seconda volta che tento di sospendere l'utilizzo del farmaco, ed in entrambi i casi ho avuto il ciclo ritardato e questi offuscamenti, per cui ho iniziato nuovamente la cura...ma vorrei smettere, anche perchè presto vorrei diventare mamma. Il mio dottore ha detto che la sospensione va bene così come l'ho condotta e che sono sintomi strani. Vi sono grata in anticipo per la vostra cortesia e disponibilità.
Risposta

Gentile utente,

   vorrei innanzi tutto premetterle che la sospensione di una terapia andrebbe sempre impostata dal medico che la ha prescritta.Questo per ovvi motivi di conoscenza della storia psichica e fisica del paziente.

   Venendo ai suoi dubbi,va tenuto conto che il farmaco da lei assunto agisce su neurotrasmettitori cerebrali che possono essere implicati anche nella regolazione della sfera sessuale.Ciò potrebbespiegare le modificazioni del ciclo(non riferisce purtroppo di quanto sia stato il ritardo).

   Se cosi fosse le cose dovrebbero sistemarsi spontaneamente in breve tempo.

  Qualora persistesero i sintomi penso sarebbero opportune ulteriori indagini.

    Cordiali saluti

Piergiorgio Biondani.

TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale