Un’amaca in sospensione per allenarsi divertendosi e restando giovani. Contro l’invecchiamento, c’è il Body Flying, il metodo che sfrutta il peso corporeo e la forza di gravità per migliorare stabilità, flessibilità, resistenza e coordinazione. Il Body Flying (che è marchio registrato) come ginnastica anti-aging aiuta, tra le altre cose, a prevenire i dolori alla schiena, rinforzare la muscolatura, migliorare la circolazione e mantenere la pelle più tonica più a lungo.

Body Flying, l’allenamento in sospensione contro l’invecchiamento

Prendete elementi di yoga, pilates, ginnastica artistica, danza e stretching e metteteli in un frullatore: ecco che ne esce il Body Flying, una disciplina che fa muovere il corpo in tutto lo spazio, a 360 gradi. L’ideatrice, nel 2008, è stata Antonella Faleschini, istruttrice e insegnante del metodo, che ha pensato a un movimento libero, capace di rivitalizzare la colonna vertebrale, rilasciare le tensioni, sviluppare energia.

“Il nostro corpo è una mondo meraviglioso e in continuo mutamento – si legge sul sito ufficiale - è quindi normale vedere dei cambiamenti e soprattutto sentirli durante i movimenti”. Secondo gli esperti, “possiamo parlare di invecchiamento oppure partire dal presupposto che il tempo passa per tutti e domandarci: quali sono gli obiettivi che dobbiamo tener presente per un’allenamento anti-aging che ci aiuti a mantenere un corpo esteticamente piacevole, ma soprattutto sano e pieno di vitalità?”

Body Flying, come funziona e quali sono i benefici anti-aging

Una delle caratteristiche tipiche del Body Flying sono le posizioni capovolte che hanno tra i vari benefici: scarico della colonna vertebrale (aiutano la decompressione dei dischi vertebrali e le tensioni accumulate nella zona lombare), miglioramento del sistema circolatorio, pelle tonica e con un aspetto più giovanile, proprio grazie all’inversione, che fa circolare più sangue nella parte superiore del corpo. Chi ha il problema delle vene varicose può trarre giovamento dai movimenti aerei di questa disciplina che permette di migliorare il tono-trofismo della muscolatura degli arti inferiori migliorando la situazione di varici già esistenti e prevenendone la formazione.

Anche gli organi interni (reni, stomaco, intestino), che con l’età possono accusare problemi di digestione e di eliminazione delle scorie, otterranno vantaggi grazie alle posizioni capovolte che sollecitano gli organi aiutandoli a ritrovare la loro forma normale e la giusta collocazione all’interno del corpo.

Il programma di allenamento è pensato per rafforzare la muscolatura profonda, migliorare la postura, aumentare la resistenza e lavorare sulla coordinazione. Il corpo può muoversi liberamente su tutti i piani di movimento così da allenarsi (con particolare attenzione alla colonna vertebrale) in modo naturale e senza stress potendo adattare l’esercizio alle caratteristiche individuali dell’allievo anche in una lezione di gruppo.

Un lavoro costante, spiegano gli ideatori, ci può aiutare anche nella prevenzione di osteoporosi e osteoartrite.  Con gli anni le ossa diventano più fragili e soggette a fratture. Questa situazione può essere migliorata con degli esercizi, ma si può lavorare anche sull’equilibrio per prevenire le cadute.