Buona sera,un anno fa sono stata sottoposta ad un'ablazione con mediocri risultati. Soffrivo e soffro ancora di una tachicardia parossistica sopraventricolare sinistra. La mia frequenza a riposo e' stabile tra i 100 e i 120. Vorrei affrontare una gravidanza. Da un punto di vista ginecologico non ho avuto controindicazioni, la cardiologa mi ha... Leggi di più invece detto che ad esclusione dei primi tre mesi nei mesi successivi potrei prendere, all'occorrenza, alcuni farmaci.Altre al "rischio" di dover fare un parto cesareo magari al settimo o ottavo mese (questo mi e' stato dato come certezza) vorrei capire cosa rischierebbe il feto se la mia frequenza cardiaca dovesse mantenersi come l'attuale o aumentare come normalmente avviene in gravidanza e quali malformazioni potrebbero comportare i medicinali eventualmente assunti.GRAZIECristina