20-07-2012

post isterectomia

Spett.le Dott.Ho 47 anni e quattro anni fa ho subito un intervento di isterctomia e da quel momento soffro di ritenzione urinaria con residui molto importanti: anche 500 cc. per questo faccio l'autocateterismo (6 al giorno).Ho fatto numerosi es urodinamici e tutte che concludono con la frase "probabile ostruzione cervico uretrale. Ho fatto la cistoscopia e nn risultano stenosi. Ho seguito anche la "cistouretrografia retrogada e minzionale, dove risulta: ""In fase minzionale si osserva un angolo uretro-vescicale posteriore maggiore di 100° ed angolo di inclinazione uretrale maggiore di 45°".Cosa significa questo? che correggendo queste angolazioni con un intervento l'urina potrebbe uscire più liberamente?Vi pongo queste domande perchè sono in attesa di eseguire la neuromodulazione che vorrei evitare. Per questo leggendo questo referto ho sperato che correndo queste angolazioni potrei evitare la neurom.Grazie mille per la risposta che vogliate inviarmi
Risposta

Gentile Signora,

da quel ce ci riferisce, notiamo che il suo caso è già stato valutato in modo molto approfondito. I dati relativi all'inclinazione dell'uretra mi paiono entro limiti fisiologici, ma è d'altronde evidente che l'ostruzione cervico-uretrale nel suo caso non abbia cause anatomiche ma sia di tipo funzionale. La causa di questo danno funzionale è da correlarsi all'intervento di isterectomia, ovviamente per motivi anatomici e non legati alla tecnica nè all'operatore. Pertanto, non vi sono interventi a livello vescicale ed uretrale che possano correggere questa situazione, anzi, non si deve correre il rischio di tramutare una ritenzione in una ancora più fastidiosa incontinenza. La neuromodulazione sacrale è quanto di meglio la neuro-urologia può offrire oggi per correggere queste situazioni, in precedenza praticamente non risolvibili con altri provvedimenti e terapie. I centri che si occupano di queste procedure sono estremamente specializzati e competenti, pertanto non avrei dubbi che questa sia davvero per lei la soluzione migliore, ovvero l'unica percorribile, per ottenere un risultato, consideata anche la sua giovane età.

Saluti

TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!