30-09-2017

Preservativo rotto durante rapporto, rischio gravidanza?

Buongiorno dottori, immagino che sarà l'ennesima richiesta di consulto su questo tema, ma voglio esporvi la dinamica della cosa e sapere se posso stare tranquillo. Il giorno 13/09 ho avuto un rapporto con la mia fidanzata protetto come sempre da preservativo. Ad un certo punto stavo per eiaculare e mi sono fermato prima, sono uscito per controllare per ulteriore verifica, sapendo comunque di non aver eiaculato, e difatti il preservativo con il suo serbatoio era completamente vuoto.

Sono rimasto un po' fuori praticando masturbazione e così via con lo stesso preservativo sempre indossato, quando ho reintrodotto il pene in vagina dopo poco il preservativo si è rotto, me ne sono accorto subito e l'ho estratto, cambiando il preservativo, continuando il rapporto ed eiaculando fuori, con tutto il preservativo indossato. Ci sono rischi di gravidanza in questa situazione? Sapendo che comunque il preservativo essendo stato fuori dalla vagina e praticando la masturbazione qualora sia uscito del liquido preseminale si sia distribuito nella plastica del preservativo stesso? Vi ringrazio anticipatamente per la pazienza, cordiali saluti.

Risposta

Gentile ragazza, a causa della rottura del profilattico all'interno della vagina bisogna comunque considerare a rischio il rapporto in questione. Pertanto, se pur remoto, non può essre totalmente escluso il pericolo di una gravidanza indesiderata.In situazioni come questa sarebbe sempre opportuno, se le condizioni lo consentono, ricorrere ad una contraccezione d'emergenza per una maggiore sicurezza. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani

TAG: Apparato riproduttivo | Concepimento | Ginecologia e ostetricia | Gravidanza | Organi Sessuali | Salute femminile | Sessualità