Salve dopo un episodio di prostatite, accertata da visita urologica e eco, con presenza di calcificazione centrali sulla ghiandola, dopo tante cure con antibiotici topster supposte e Saba ecc. I sintomi ancora persistono: urino frequentemente, forse troppo spesso, la notte mi alzo un paio di volte, il getto è debole anche se non è stato mai una cascata. Lo specialista che mi ha visto ultimamente però contrariamente agli altri precedentemente da me interpellati dice che ho una probabile stenosi cervico uretrale. Mi dato permixon e appuntamento a settembre con psa e uroflussometria.Vi chiedo possibile che ci sia una stenosi? Visto che è da parecchio che il getto è debole? Prima di un mese fa, data dell'inizio dell'episodio di prostatite, stavo benissimo, in un mese è cambiato parecchio? Grazie per la risposta.