Salve, da bambina all'età di 8 anni ho avuto uno strano ed unico caso di convulsione. Al mio pediatra non piacque la cosa, e facendo una risonanza magnetica ed un elettroencefalogramma è emerso che avevo il cervelletto più sviluppato del dovuto e che sfregava contro il cervello e che una parte del mio cervello era talmente sviluppata da potersi associare ad una donna di 50 anni. Questo mi portò a non poter stare in posti affollati e a non poter sentire rumori troppo elevati perché mi creavano un gran senso di confusione fino al punto di stare male e cominciare a vomitare. I medici dicevano che con il passare del tempo tutto sarebbe andato a posto. Purtroppo nell'ultimo periodo ho iniziato un lavoro in fabbrica e i rumori cominciano di nuovo a farmi stare male, inoltre ho notato che alle volte mi mangio le parole e non riesco ad esprimermi bene e comincio a dimenticare cosa faccio o cosa dico mentre parlo. Purtroppo la documentazione medica è andata persa durante un trasloco, quindi non ho più niente che attesti questo problema. Cosa devo fare? A chi devo rivolgermi?