Gentile Dottore mio padre ha 57 anni e a gennaio è stato operato alla prostata. Negli ultimi accertamenti il psa continua ad essere alto. Il dottore ha richiesto una risonanza magnetica all'addome inferiore senza contrasto prima di un eventuale radioterapia. Ora le scrivo l'esito della risonanza: Sono evidenti gli esiti del pregresso intervento.... Leggi di più all'attuale controllo attorno all'uretra prostatica si apprezza quota di tessuto del volume complessivo di circa 14cc, cn caratteristiche di segnale riconducibili alla zona periferica della prostata e pertanto riferibile a residuo ghiandolare. Tale tessuto presenta struttura disomogenea cn aree di focale riduzione dell'intensità di segnale nelle immagini T2dipendenti, particolarmente evidente in corrisp della base dell'emighiandola di destra,ove la capsula appare difficilmente riconducibile nella sua interezza ed il piano di clivaggio adiposo rispetto alla vescica appare obliterato. la vescica è distes CN Pareti ispessite. non versamento libero nell'addome. alcuni elemti linfonodali cn asse corto di circa 7mm ed apparente riconoscibilità dell'ilo adiposo centrale sn in sede iliaca esterna sinistra. altri linfonodi cn asse corto di aspetto reattivo aspecifico sn in sede inguinale bilaterale. artefatti da suscettibilità magnetica dovui a verosimili clips chirurgiche sn evidenti in sede otturatoria sinistra ed in adiacenza al3 anteriore dell'elevatore dell'ano omolaterale.Mi può spiegare gentilmente cosa significa ? In attesa di una vostra risposta le porgo cordiali saluti