Gentile dottore Sono in uomo Di 32 anni, alto 1.70 e peso 73 kg. Non soffro Di particolari patologie e fin ad oggi posso definirmi un soggetto non allergico (anche se non ho mai fatto le cosiddette prove allergiche) e godo di buona salute. 3 settimane fa ho avuto un rapporto protetto con una prostituta e dal giorno dopo o due giorni dopo (non... Leggi di più ricordo esattamente) ho iniziato ad avvertire una sensazione di prurito con la presenza di piccole bollicine dello stesso colore della pelle, come fossero piccole punture di insetti. Il prurito diventa sempre più incontrollabile la sera e la notte. Una volta che mi sono grattato la bollicina si rompe con nessuna fuoriuscita di liquido. Nel momento in cui me la rompo mi creo una classica ferita da morso di zanzara. Il puntino quindi diventa arrossato e con una piccola crosticina sulla punta e non avverto più la sensazione di prurito.Col passare dei giorni queste fastidiose bollicine continuano ad aumentare, sempre prevalentemente sulle gambe (ma anche braccia, petto, pancia e fianchi). Dopo qualche giorno anche la mia ragazza ha iniziato ad avere il mio stesso problema convincendomi definitivamente che è un qualcosa di infettivo. Mi sono fatto visitare dal mio medico generale e 2 dermatologi diversi e la risposta è sempre stata la stessa, allergia. Ho assunto antistaminici e utilizzato una crema al cortisone per alleviare la sensazione di prurito con scarsi risultati. Io sono convinto che tutto parte da quel rapporto sessuale con la prostituta! ultima precisazione riguardo le bollicine..sono come piccoli brufoli ma senza liquido al loro interno, come se fosse un ispessimento della pelle. Spero che riusciate a farmi capire qualcosa in più riguardo la mia patologia. Grazie tantissimo in anticipo