Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

05-05-2013

Puo' essere utile una ricerca del sangue occulto nelle feci

Buongiorno,da oltre un anno soffro di stitichezza ovvero quando evacuo le feci sono "caprine". Sono andato dal mio medico il quale mi ha prescritto Movicol con il quale le cose sono migliorate ovvero le feci non erano più di forma caprina. Mi ha suggerito poi di bere 1/2 litro di acqua quando mi alzo al mattino e mangiare un kiwi (chiaramente o cessato l'uso di Movicol). Devo dire che va meglio ma se non faccio come mi ha detto torno nuovamente a defecare a forma "caprina". Ho eseguito una colonscopia a fine 2008 (causa emorroidi interne) e visto che risulta essere abbastanza recente il medico mi ha riferito che non era il caso ripeterla. Ho fatto poi a giugno 2012 un visita proctologica nella quale non è stato rilevato niente di anomalo. Anche in questo caso il medico mi ha ribadito che avendo una colonscopia piuttosto recente non valeva la pena ripeterla (mi ha riferito che a livello di sviluppo di un tumore al colon ocorrono circa 7-10 anni e che quindi una colonscopia fatta 3 anni e 1/2 prima mi metteva al riparo da qualsiasi brutta sorpresa). Successivamente a novembre 2012 mi sono sottoposto ad ecografia addominale dove mi è stato riscontrato la presenza di calcoli alla colecisti. Sentito un ulteriore medico (visto il perdurare la stitichezza) mi ha riferito che proprio i calcoli alla colecisti possono dare questi effetti (il mio medico invece sostiene il contrario cioè che i calcoli non sono causa di stitichezza). A marzo 2013 ho eseguito gli esami ematici risultati tutti nei parametri compreso il CEA (salvo la bilirubina diretta che si discostava appena dai valori). Le chiedo a questo punto la sua diagnosi e se effettivamente una colonscopia ha validità di almeno 7-10 anni come mi hanno detto i medici e quindi posso stare tranquillo. Alcuni mesi fa ho perso circa 5-6 kg. dovuti credo ad un momento di dieta (ovvero avevo escluso carboidrati, dolci, formaggi la sera) suggerita da un podologo in quanto soffrivo di tallonite. Ad oggi il peso perso lo riacquistato tutto (pesavo 77 kg. a gennaio 2012 - 72 kg. a giugno 2012 - 78 kg. oggi).Grazie.
Risposta di:
Dr. Piero Gaglia
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia
Risposta

Il Suo medico ha sostanzialmente ragione, anche se la periodicita' degli esami, non solo per quello che riguarda la coloscopia, deve tenere conto che:

1) esiste una variabilita' individuale (necessario valutare i fattori di rischio);

2) esistono i falsi negativi, cioe' gli esami giudicati normali pur con una patologia in atto (per quello che riguarda la coloscopia, anche nelle migliori mani, vi e' una piccola percentuale di polipi non visti);

3) la comparsa di nuovi sintomi (nel Suo caso = stipsi comparsa un anno fa) "puo' " e spesso "deve" modificare le strategie diagnostiche.

Passando dalla teoria alla pratica le consiglierei di iniziare con esami non invasivi:

- ricerca del SANGUE OCCULTO NELLE FECI, con metodo IMMUNOLOGICO (i tumori colo-rettali danno quasi sempre sanguinamenti microscopici);

- dosaggio FERRITINEMIA (e' il primo esame che si altera in caso di sanguinamenti cronici).

Cordialmente

dott. Piero Gaglia

TAG: Chirurgia generale | Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!