Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

18-07-2013

Quali effetti collaterali per un trattamento a medio lungo termine?

Dopo diversi tentativi con altri farmaci che mi causano nausea, vomito, agitazione e stanchezza sono tornata al Deniban 1 cp. al giorno per ansia e distimia. Vorrei sapere quanto dovrebbe durare questa terapia? Il foglietto illustrativo parla di "trattamento a breve/medio termine del disturbo", cosa che non ho mai letto per gli altri psicofarmaci. Quantificando a quanto può corrispondere? Altra domanda: l' aumento ponderale del Deniban è molto diffuso e importante rispetto agli altri farmaci? Grazie.
Risposta di:
Dr. Federico Baranzini
Specialista in Psichiatria e Psicologia e Psicoterapia
Risposta

 Gentile Utente,

qualsiasi terapia farmacologica deve essere contestualizzata al quadro clinico e personalizzata sulle specifiche del paziente che lo psichiatra visita. PEr questo motivo al di la delle linee guida per la distimia e delle indicazioni di sicurezza presenti nel foglietto illustrativo, ogni cura viene gestita dalla competenza e dall'esperienza del medico prescrittore.

La durata quindi è relativa al quadro di partenza e dagli obiettivi, tenendo conto del variare del quadro clinico "in itinere". Le linee guida della depressione a cui questo disturbo appartiene riportano durate differenti a seconda che si tratti del primo episodio o di episodi successivi e comunque usualmente non prevedono meno di 6 mesi di trattamento. 

Sicuramente come altri farmaci anche il Deniban/amisulpride può portare ad aumento ponderale.

Cordiali saluti

Federico Baranzini

TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!