13-04-2007

Raynaud

IN SEGUITO AD UNA VISITA REUMATOLIGA, HO EFFETTUATO DELLE ANALISI PER SOSPETTA SINDROME DI RAYNAUD, I VALORI ERANO NELLA NORMA, HO EFFETTUATO UNA CAPILLAROSCOPIA E LA DIAGNOSI è STATA: MARCATE ALTERAZIONI DEL MICROCIRCOLO DA INQUADRARE. IL MEDICO MI HA CONSIGLIATO DI RIPETERE LA CAPILLAROSCOPIA TRA SEI MESI, PER TENERE SOTTO CONTROLLO QUESTE ALTERAZIONI. PREMETTO CHE METà DELLE DITA DIVENTANO BIANCHE NN SOLO AL FREDDO, MA ANCHE A CONTATTO CON L'ACQUA FREDDA. DIVENTANO POI ROSSO VIVO QUANDO LA CIRCOLAZIONE RIPRENDE AVVICINANDO LE MANI A FONTI DI CALORE. ULTIMAMENTE HO NOTATO, CHE IL FENOMENO SI MANIFESTA ANCHE SOLO IN ALCUNI LATI DELLE DITA. NON SO SE IL CASO DI ALTRE ANALISI, ANCHE PERCHè NN HO CAPITO SE SI TRATTA DI UN F. RAYNAUD. NN VORREI SI TRATTASSE DI ALTRA PATALOGIA, CHE SPESSO VIENE ACCOMPAGNATA DA UN F. RAYNAUD.


Dr. Marcello Romano
Risposta di:
Dr. Marcello Romano
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Risposta
E' molto verosimile che cio troviamo di fronte a una forma "primaria" di Raynaud; come noto sono le forme cosiddette secondarie a preoccupare di più in quamto possono mascherare malattie più impegnative. Sarei abbastanza tranquillo programmando controlli periodici, tipo 2 volte l'anno
TAG: Medicina interna | Reumatologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!