06-03-2017

Referto risonanza lombosacrale

Buongiorno dottore! Avrei bisogno di capire il referto della RM lombosacrale che ho fatto una settimana dopo essere rimasta bloccata con la schiena da ferma mentre ero seduta a mangiare. Rettilineizzazione della lordosi. Non si osservano disallineamenti vertrebrali o crolli somatici. Artrosi interapofisaria minima nel tratto L2-S1 d'ambo i lati. Non evidenza di lesioni focali vertrebrali con caratteristiche di evolutività. Non si osservano edemi intraspongiosi di carattere patologico. I dischi intersomatici del tratto L4-S1 sono disidratati con lieve assottigliamento di L4-L5 su base degenerativa. Nella norma le dimensioni del canale vertebrale e dei forami di coniugazione. Salienza posteriore mediana minima dei dischi L4-L5 ed L5-S1. Non si osservano conflitti disco-radicolari. Il disco L5-S1 presenta microlacerazione dell'anulus fibroso in sede posteriore mediana. Non espansi in sede intrarachidea. Nulla da rilevare al cono midollare e alle fibre della cauda equina.
Mi scusi per la lungaggine, ma in parole povere cosa vuol dire? Ho l'ernia al disco? Premetto che ho 41 anni, peso 55kg e sono alta 155cm e faccio un lavoro in cui sto anche 9 ore in piedi e sollevo molti pesi. La ringrazio anticipatamente buona serata.

Risposta di:
Dr. Franco Gioitta
Specialista in Chirurgia generale e Ortopedia e traumatologia
Risposta

Lei ha una discopatia. Tenga conto che il disco intervertebrale può andare incontro a diverse lesioni, dalla ernia del disco franca (e non è il suo caso) alla lacerazione dell'anello fibroso o semplicemente ad un aumento della pressione. In ogni caso, qualsiasi sia la causa la sintomatologia che ne consegue è la lombalgia acuta, transitoria, o con tendenza alla cronicizzazione o tendenza alle recidive: instaurare una buona cura fin dal principio e fare del riposo seguito da riabilitazione è un modo per far sperare in una pronta guarigione. Auguri

TAG: Esami | Ortopedia e traumatologia | Radiodiagnostica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!