Salve ho 19 anni e da qualche mese combatto con il reflusso gastroesofageo. L’ultimo esame endoscopico ha rilevato una mucosa infiammata ma con conformazione normale di valvole, stomaco e anse intestinali. Ho seguito una cura di 20gg con gaviscon prima dei pasti, antiacido la mattina a digiuno e un integratore per la nausea (che non mi dà tregua). Dopo pochi giorni di sollievo è tornato il tormento.Mi sveglio nel cuore della notte per il dolore al petto che si irradia a spalla e mandibola, mi manca il fiato e la nausea è fortissima. Il senso di vuoto al petto è seguito da continue eruttazioni acide che non migliorano la sintomatologia. A volte il dolore è così forte da farmi temere altro ( Anno scorso esame ecocardiografico ed elettrocardiografico nella norma).La terapia è errata? C’è bisogno di qualcosa di più forte o più mirato? È solo lo stomaco/esofago il problema? Attualmente provo con il gaviscon ( che non mi da più sollievo) e assumo acido folico per carenza.Grazie