Buongiorno, circa 2 mesi fa ho avuto una fortissima colica renale sx preceduta da macroematuria, sono stato ricoverato per una notte e trattato con toradol, buscopan e bentelan, ho effettuato in ospedale rx ed eco la quale ha evidenziato solo una dilatazione di 2 cm di una pelvi extrarenale.I Sintomi sono scomparsi dopo poche ore e sono stato... Leggi di più dimesso in mattinata.Successivamente ho effettuato un'urografia la quale è risultata negativa (la pelvi non era più dilatata) e nessun calcolo o renella visibile.Da qualche giorno sono riapparsi dolori simili ad una colica anche se di grado inferiore rispetto al primo episodio, ho assunto un antidolorifico(toradol 10mg)ed il dolore è calato ma è comparsa per 2 notti una forte diarrea.Questa notte il dolore si è ripresentato, dolore fianco sinistro e basso ventre (credo vescica), il mio dottore per la diarrea mi ha prescritto un antibiotico disinfettante: normix 200mg ma ha dedotto che il dolore che provo dietro la schiena sia dato dall'infiammazione intestinale in atto, ma sinceramente riconosco il dolore e so che è il rene, picchiandoci con il pugno, sento il dolore.Vorrei chiedere, se gli esami che ho effettuato, compresi esami sangue, urine ed urinocoltura risultano negativi, cosa può determinare questi dolori, queste coliche renali?Quali altri esami posso richiedere? Una tac a spirale? Possibile che questi dolori non siano provocati da calcoli o renella e che nemmeno l'urografia con liquido di contrasto sia stata in grado di individuarli?Sinceramente inizio a preoccuparmi, ho 28 anni e vorrei risolvere questo problema.La ringrazio per la disponibilità.Distinti saluti.