Buongiorno, circa 5 mesi fa ho avvertito un dolore in zona costale sul fianco destro, dolore che poi irradiava la parte destra dell'addome. Preso dalla situazione ho cominciato a sottopormi a numerosi esami strumentali tra i quali 2 tac (addome completo e torace), 1 risonanza (mediastino), ecografia addominale, colonscopia, gastroduodenoscopia, esami del sangue. Unico elemento degno di nota un residuo timico emerso nella tac e confermato dalla risonanza. I medici dicono che non è un timoma ma solo un residuo. Miastenia Gravis negativa.I disturbi che ho sono dolore al torace continuo che si sposta a volte a destra a volte a sinistra, male al collo e alla regione dorsale. Questi dolori sono praticamente sempre presenti.A volte ho qualche spasmo muscolare e dolori mandibolari. Quando inclino il collo a volte sento le ossa scricchiolare così come anche lo sterno quando mi inarco all'indietro. Ho anche un nodo alla gola quasi sempre presente. Ho provato fisioterapia, agopuntura, osteopatia ma la situazione non è migliorata. I dolori addominali sono diminuiti anche perché sto prendendo del pantoprazolo. Volevo sapere se il residuo timico può dare questi sintomi e se è vero che si può anche non operarsi. Grazie mille per la risposta.