Buonasera. Sono una ragazza di 27 anni. Negli ultimi 5 anni ho assunto la pillola in maniera continuativa a causa di una cisti endometriosica. Da giugno 2020 la mia ginecologa per motivi di sovrappeso e analisi lievemente alterate me l'ha sospesa per qualche mese, per poi riprenderla ad ottobre il primo giorno di ciclo. Tuttavia siamo al 16 ottobre e ancora non mi viene il ciclo. Dopo la sospensione a giugno, a luglio mi è arrivato il 16, ad agosto il 12, a settembre il 12 e a ottobre ancora nulla e stranamente non accuso ancora dolori premestruali tipici di alcun tipo. La scorsa ho avuto delle perdite trasparenti/bianche, ma avevo un forte raffreddore e ho avuto anche sintomi di nausea e diarrea per 2-3 giorni (questi sintomi gastrointestinali li ha avuti anche mia madre nello stesso periodo) . Inoltre Premetto che nell'ultimo mese ho avuto rapporti protetti (con preservativo intatto dall'inizio alla fine del rapporto) ma il preservativo era vecchio di qualche mese (è stato lasciato spesso in macchina nel vano portaoggetti, anche al sole, quest'estate), ma a fine di ogni rapporto era intatto. Ora sono nel panico. A cosa potrebbe essere dovuto questo ritardo? È normale nella mia situazione? Potrebbe addirittura saltarmi il ciclo? Devo preoccuparmi per una eventuale gravidanza? Grazie.