Buonasera, tre anni fa mi sono stati impiantati due bpac. Dalla coronarografia risultava quanto segue: coronag. a sin.:TC ateromasico con stenosi lunga dell'80%; coronag. a destra: CD con stenosi ostiale dell'80%, quindi una del 90% sul secondo tratto. Furono programmati 3 bpac, ma durante l'intervento fu deciso di impiantarne 2, tralasciando completamente la coronaria destra.L'intervento eseguito riguardò la rivascolarizzazione miocardica mediante impianto di AMID su IVA e AMIS su OM1 in CEC. Mi fu detto che il terzo bpac non era necessario. A tutt'oggi mi sono rimasti dei dubbi circa l'opportunità di lasciare una coronaria così com'era. Chiedo per cortesia il vostro parere. Grazie.