Egregio Dottore, mi chiamo Roberta e ho 42 anni. Da 2 mesi ho scoperto di soffrire di fibromialgia anche se sono circa 13 anni che soffro di dolori diffusi in 3 quadranti (i due superiori e quello inferiore destro). Il mio medico curante si ostina a curarmi con farmaci (ultimamente sto facendo del cortisone) che alla fine non mi danno esiti di alcun genere ma solo effetti collaterali.Mi hanno riscontrato dalle radiografie diverse protusioni al collo ma senza ernie evidenti. Inoltre ultimamente sono rimasta bloccata all'articolazione temporo mandibolare dx per la quale appunto sto assumento cortisone con nessun risultato. Vorrei sapere se la cura datami dal medico e' corretta o se e' il caso di affidarmi ad uno specialista in questo campo visto che i sintomi non fanno che peggiorare invece di migliorare o almeno attenuarsi. La ringrazio per la cortese risposta che vorrà inviarmi e che attendo con ansia in modo da farmi un'idea precisa di come mi devo comportare in base alle cure da affrontare. Distinti saluti