Salve, ho 52 anni e a seguito di una colica biliare ho iniziato a fare una serie di esami con diagnosi finale di Calcolosi della colecisti. Ho quasi sempre dolori nel quadrante sup. destro dell'addome, sotto le costole e in prossimità dello sterno, purtroppo presento anche sangue occulto nelle feci. L'ultimo esame eseguito è stato una RM con e senza mdc, riporto referto per intero: Fegato di volume normale, a margini regolari ed intensità del segnale disomogenea con evidenza di due areole del diametro max di 4 mm al IVs e 3 mm al VIIs, similcistiche. Vie biliari intra ed extra epatiche non ectasiche. Fine disomogeneità al terzo distale del coledoco come da bile densa. Colecisti in sede, a pareti regolari e contenuto disomogeneo, plurilitiasico, del diam max <7 mm. Nuclei litiasici del diam max di 3 mm al dotto cistico. Milza nei limiti Pancreas morfo-volumetricamente nei limiti della norma senza ectasia del dotto di Wirsung. Areola a segnale cistico del diam max di 3 mm al processo uncinato. Non evidenza di tumefazioni linfonodali. Premesso che ho la prenotazione per il 6 dicembre per una colecistectomia laparoscopica, la mia domanda è: Devo preoccuparmi per le cisti? In particolare quella del pancreas, andare da uno specialista? Grazie dell'attenzione, distinti saluti.