Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-11-2006

Salve, dopo analisi del sangue mi hanno

Salve, dopo analisi del sangue mi hanno riscontrato B-talassemia eterozigote in concomitanza della mutazione del triplo gene alfa (eterozigote anche questa); quindi splenomegalia (da eco >16cm) ed emosiderosi. Ho il valore della ferritina a 960 (mentre il ferro e' a 72 e la trsferrina a 227 saturazione trasferrina 25%).
Premetto che sono in attesa dell'esame del ferro nel fegato che faro' tra un mese
La toxoplasmosi, puo' aver influito sui risultati (forse sull'ingorssamento della milza)? In caso ci fosse accumulo nel fegato a che terapie andrei in contro?
Dovrei essere sottoposto a chelazione (sottocutanea)? Tutti i giorni a dosi minime?
Ci sono altre cure oltre alla chelazione con desferral? (lasciando perdere le medicini x via parentale in sperimentazioni x i soli Tal major). Volevo anche chiedere se l'accumulo del ferro nel fegato e' indice dell'accumula in altri organi (cuore,reni, cervello,...). Grazie Vincenzo.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La toxoplasmosi può influire sui risultati che riporta soltanto nella sua fase acuta, cioè nei 4-6 mesi dall’esordio. In caso di accumulo patologico di ferro nel fegato la cui condizione prende il nome di emocromatosi, si deve intervenire con sottrazioni periodiche di sangue (salassoterapia) fino ad ottenere la normalizzazione dei valori della ferritinemia. E’ possibile anche aggiungere una terapia chelante con desferrioxamina (desferal), che tuttavia ha un’azione molto più lenta. L’accumulo di ferro nel fegato può anche essere accompagnato da accumulo in altri organi, che pertanto richiedono un attento controllo (cuore, testicoli, cute, etc.).
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!