26-05-2006

Salve e grazie anticipatamente. otto anni fa mi è

Salve e grazie anticipatamente. otto anni fa mi è stato diagnosticato un wolff parkinson white ma non ho mai avuto crisi parossistiche di tachicardia, avverto ogni tanto cardiopalmo ed extrasistoli. ho fatto test da sforzo ed holter con risultati negativi eccetto la preeccitazione data dal wpw. il cardiopalmo e la tachicardia mai più frequente di 120 130 bm si presentano spesso in periodi di forte srtess il lexotan mi aiuta a calmarmi. mi hanno consigliato lo studio elettrofisiologico ma ho rifiutato di farlo perchè ho paura e perchè non ne vedo il motivo. vorrei sapere se è necessario effettuarlo, quali rischi corro, se l'ablazione o lo studio potrebbero portare ad un peggioramento della mia situazione andando ad alterare un certo equilibrio e se nel caso di una futura gravidanza corro dei rischi. mi hanno anche detto che nel caso accettassi di sottopormi allo studio elettrofisiologico mi farebbero ancche lo studio alla flecainide... credo... cos'è, è pericoloso?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Dalle informazioni che Lei riporta al momento non sembra essere necessario uno studio elettrofisiologico: l’ipotesi sarà da prendere in considerazione in caso comparissero episodi di tachicardia parossistica sintomatici, oppure all’HOLTER. Una gravidanza non è controindicata allo stato attuale. Saranno necessari periodici controlli cardiologici e dell’HOLTER. L’indicazione allo studio elettrofisiologico o al test alla flecainide sarà da rivalutare in base all’evoluzione clinica (il test alla flecainide è utilizzato per diagnosticare condizioni associate ad aumentato rischio di aritmie cardiache pericolose. Il test è sicuro ed utile per identificare i pazienti ad alto rischio).
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!