Salve, ho 50 anniho una prostatite cronica da circa 10\15 anni, da 2 anni circa soffre di bruciore minzionale, e dopo vari tipi di esami mi è stato diagnosticato la Sclerosi del collo vescicale, il professore che mi ha visitato ecludendo al momento l'intervento alla vescica, mi ha prescritto tre mesi fa, una terapia con l'Omnic 0,4. La cura, sin dalla prima somministrazione ha aumentato di molto il flusso urinario, diminuendomi un po' il bruciore minzionale.(ma non di tanto).Ora io e la mia compagna stiamo cercando di avere un figlio, non prendendo più la compressa ho avvertito sin da subito un bel peggioramento: bruciore minzionale ancor più forte, e flusso urinario scarsissimo soprattutto al mattino. Per di più mi compare spesso un malessere, tipo lieve bruciore, nella zona lombare, credo i reni, e nella zona pubica (inguine, pube e scroto).Ecco, secondo Voi, questa situazione, non assumendo più l'Omnic, o non operandomi, posso reggerla sin quando avrò la certezza del concepimento, o con l'andare del tempo 5\6 mesi, o più, può essere causa di peggioramenti, rischiando di andare incontro a patologie ancor più gravi? Grazie mille!