Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

Salve, sono un ragazzo di 20 anni, ho avuto il

Salve, sono un ragazzo di 20 anni, ho avuto il primo attacco di tachicardia parossistica sopraventricolare a 14 anni con un picco di 180 battiti al minuto fermatosi con l'aiuto del defribillatore, poche giorni fa mi è riaccaduto però con una frequenza di 150 battiti e fermatosi grazie al massaggio gella giugulare, premetto che mi sia successo in tutti e due i casi in momenti di relax e vorrei sapere da cosa è dovuto.... Mi hanno consigliato una visita, nella quale partono con una sonda dal braccio e arrivano fino al cuore, vorrei sapere se è dolorosa e se è necessaria, grazie.
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
Attualmente le tachicardie parossistiche, che tendono comunque a ripresentarsi, sono guaribili completamente con l’ablazione transcatetere, procedura interventistica per la quale si effettua una piccola bruciatura all’interno del cuore sulla struttura responsabile della tachicardia. Si rivolga ad un centro di aritmologia per sapere se la sua situazione è risolvibile in questo modo.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Malattie dell'apparato respiratorio
Prov. di Parma