Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-11-2012

seno

Buongiorno,ad agosto 2010 ho avuto una bambina; nell'ultimo periodo della gravidanza e subito dopo con la montata lattea il seno mi si è parecchio ingrossato (da una terza a quinta abbondante)e il capezzolo sinistro appariva un pò rientrante, ma se stimolato usciva. Fatto stache infatti ho fatto un pò di fatica ad allattare dal seno sinistro per questa rientranza del capezzolo, lo stimolavo prima della poppata con la mano o col tiralatte.Ho allattato da entrambi i seni per quasi un anno, poi vista questa difficoltà e vistoche la bambina era già grandicella, ho continuato ad allattarla solo dal seno destro (e tuttora continuo ad allattarla). il capezzolo sinistro continua ad essere rientrante a riposo, poi se stimolato fuoriesce ma non sporge come quello destro.Non ho mai dato peso a questo cambiamento perchè lo ritenevo legato all'allattamento, ma durante l'ultima visita la mia ginecologa mi ha comunque consigliato di effettuare una ecografia.A breve farò l'ecografia, ma nel frattempo sono un pò preoccupata e volevo chiederlese è possibile che, in concomitanza di gravidanza ed allattamento, possano verificarsiquesti cambiamenti di un capezzolo (prima era poco sporgente, ma non rientrante) e che questi possano perdurare nel tempo o se può essere un campanello di allarme di qualcosa di più serio.
Risposta di:
Prof. Antonio Oliviero
Specialista in Chirurgia generale e Ginecologia e ostetricia
Risposta

se la rientranza del capezzolo si è instaurata da poco bisogna indagare

l'allattamento è necessario solo i primi 4 mesi di vita del bimbo poi diventa una paranoia materna

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!