14-02-2006

Sindrome X

CON RIFERIMENTO AL CODICE DI DOMANDA HH/1B46803 VORREI RIFERIRE CHE NON HO MAI ASSUNTO ALCUN FARMACO SE NON IN OCCASIONE DELLE FIBRIL. (CORDARONE) ED IN OGNI CASO CHIEDO: QUANTO IO HO RIFERITO PUO' CONFIGURARSI COME UNA Patologia CARDIACA E SE SI' QUALE? RINGRAZIANDO ANCORA, RESTO IN ATTESA DI NUOVA RISPOSTA.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Caro Lettore, il quadro da Lei descritto dimostra come, nonostante tutti i nostri sforzi per inquadrare correttamente la malattia coronarica ciò non sia sempre possibile. La sua storia sebbene rara non è isolata. Il segnale elettrocardiografico può spesso dare luogo a risultati falsamente positivi. Ciò accade meno di frequente con la scintigrafia. Una coronarografia normale esclude una malattia dei rami coronarici più grandi. Esistono però situazioni in cui può essere presente una sofferenza cardiaca, come nel suo caso, con le coronarie più grosse (quelle che si vedono con l’angiografia) normali. Le cause possono essere diverse. La più comune è una malattia nota come Sindrome X, per l’appunto caratterizzata dal suo quadro. La prognosi in genere è benigna ma è comunque utile un trattamento medico e controlli periodici. Anche alcune cardiomiopatie possono generare i sintomi ed i segni da Lei descritti. La raccomandazione che mi sento di darle è quella di affidarsi ad un Cardiologo Clinico che la possa accompagnare in questo percorso un po’ fuori del comune.