23-07-2018

Sintomatologia varia: ansia o malattia?

Salve, da circa un anno sto soffrendo di moltissimi sintomi anche molto diversi tra di loro, che non mi permettono più di vivere con serenità la mia quotidianità.

Premetto che da quando ho cominciato a vivere questa nuova situazione mi sento molto ma molto ansioso e ho paura veramente di tutto, e mi sento molto ipocondriaco (me l'ha confermato la psicoterapeuta a cui mi sto rivolgendo da ormai 10 mesi). Tutto cominciò con svariati attacchi di panico l'estate scorsa, mentre ero in vacanza e mi stavo rilassando, dopo un anno scolastico molto intenso a causa degli esami di maturità che mi hanno stressato molto. Da qui iniziano i miei problemi: da subito ho avuto sintomi che mi coinvolgevano stomaco e intestino, quindi nausea, stipsi e diarrea a fasi alterne. L'ultima settimana di vacanza non sono riuscito ad uscire dall'appartamento a causa dei forti giramenti e dai sensi di svenimento che provavo ogni qualvolta provassi ad uscire. Tutti questi sintomi peggioravano se mi trovavo in mezzo alla folla o agli spettacoli del villaggio turistico (quindi luci e musica forte).

Da quel momento ho sempre vissuto male, un giorno mi da più fastidio la pancia nella zona dello stomaco che sembra si gonfi, un altro soffro a causa di un addome gonfio e contratto, un altro dei muscoli rigidi e tremolanti, un altro di male agli occhi e alle orecchie e così via... Ho fatto varie visite di accertamento quali la ricerca dell'Helicobacter pylori nelle feci risultato negativo, l'esame della Calprotectina fecale risultato anche questo tutto nella norma, esami del sangue con controllo della tiroide tutti nella norma. Mi continuano a dare fastidio agli occhi e a volte fatico a mettere a fuoco e a fine giornata mi viene mal di testa, così ho fatto una completa visita oculistica ma nulla, mi è stata trovata una semplice esoforia, da correggere con degli esercizi da fare ogni giorno con degli esercizi. A volte mi capita anche di trovarmi a fissare un punto nel vuoto per un paio di secondi mentre sono impegnato a fare qualcosa.

Visto che parte dei problemi che lamento sono di tipo muscolare/scheletrico, sono stato mandato a fare una risonanza LOMBO-RACHIDE-SACRALE, da cui sono risultate due ernie importanti e due di meno peso. Esame eseguito con sequenze T1, T2 - dipendenti secondo piani multipli e STIR. ......Nel tratto D6 - D12 si documentano ernie multiple di Schmorl. Al passaggio D7 - D8 il disco intervertebrale presenta ernia discale paramediana destra, con obliterazione della colonna liquorale anteriore e impronta sul midollo. Al passaggio L5 - S1 il disco intervertebrale presenta protrusione discale ad ampio raggio, con minima impronta sul sacco durale...... Questo è quanto è scritto sul referto. Ora la mia domanda è questa: dal referto della RM si vedrebbe una malattia come la sclerosi oppure no? Secondo voi che tipo di problema potrei avere? Non riesco a darmi pace e stare meglio, ho sempre dolori alla zona cervicale e i muscoli del corpo mi tremano continuamente!

Risposta di:
Prof. Carlo Gandolfo
Specialista in Neurologia e Terapia fisica e riabilitazione
Risposta

Sembra una forma di ansia con aspetti fobici. Gli esami fatti non depongono per una forma di sclerosi multipla. L'interpretazione spetta però a chi ne ha fatto richiesta e conosce l'esame neurologico.

TAG: Adulti | Disturbi dell'umore | Disturbi gastrointestinali | Giovani | Neurologia | Occhi | Psichiatria | Psicologia | Psicosomatica | Salute mentale | Valori normali