sono una donna di 45 anni e da 20 anni mi è stata diagnosticata la Sindrome di Sjogren primaria che curo con immunosoppressori, fluidificanti, a volte fans e tutti i palliativi per la xeoftalmia e xestomia. A causa della secchezza cronica soffro anche di ripetute infezioni vaginali da candida e cistiti.Dall'inizio di quest'anno ho un dolore sordo e persistente al fianco dx, sotto le costole, iniziato con un dolore forte durato un giorno.Ho eseguito ben due ecografie, esami del sangue con funzionalità epatica e pancreatica negativi, esami delle urine da cui risulta una presenza di leucociti nelle urine con concentrazione di 40 u per campo, ma urocultura negativa. Il mio dottore mi dice di aspettare un mese e poi rifare le analisi, a cui ha aggiunto la creatinina per la funzionalità renale. Cosa devo fare? Il dolore persiste tuttora, anche se ridotto ad un fastidio ed un peso...Grazie per il consiglio.